Eventi a Saronno

Tutti gli eventi, se non diversamente specificato, si tengono a Saronno Viale Santuario, 15 presso l’Auditorium della Scuola Aldo Moro ogni secondo Venerdì del mese alle ore 21.00. L'ingresso è sempre gratuito.

09.10.2020 – SUMATRA E GIAVA

L'arcipelago Indonesiano, il più grande del mondo, comprende migliaia di isole, ognuna delle quali ha ambienti naturali, gruppi etnici, culture, architetture e costumi suoi propri. Sumatra e le isole Mentawai sono uno scrigno di antiche culture, con le caratteristiche costruzioni Minangkabau, i villaggi tradizionali Batak intorno al lago Toba, le grandi case cerimoniali degli sciamani nelle foreste della selvaggia Siberut, gli affascinanti villaggi tribali e le sculture megalitiche di Nias. Giava, erede di un’antica civiltà, conserva invece straordinari monumenti buddisti e indù, tra i più maestosi e spettacolari del mondo, ma anche impressionanti vulcani, con scenari che sembrano risalire all’alba del mondo, in cui si manifesta alla massima potenza la forza creatrice della Natura.

Relatore: Marco Trucchi

11.10.2020 – ESCURSIONE: Monte Mater La Forcola

Gita in montagna per cercare di sfruttare l'ultima parte di buona stagione. Si tratta di una facile camminata sulle montagne della vicina Val Vigezzo, alla portata di tutti e molto panoramica: la traversata Grup - Monte Mater - Punta della Forcola.

Maggiori dettagli nella locandina

13.11.2020 – CILE, OJOS DEL SALADO

ATTENZIONE SERATA RIMANDATA

Una spedizione alla conquista del vulcano più alto del mondo: nel deserto d'alta quota delle Ande al confine tra Cile e Argentina dove il vento e i colori dei Salares sono i protagonisti assoluti di questi luoghi remoti e solitari. Un lungo viaggio che, dopo la salita all'Ojos del Salado, ci porterà ad ammirare le bellezze di Atacama tra geyser, canyon e fenicotteri.

Relatore: Giorgio Borroni

11.12.2020 – BOLIVIA, CILE E ISOLA DI PASQUA

La Bolivia è un paese di straordinaria bellezza, che presenta un'eccezionale ricchezza di paesaggi, molti dei quali non è dato di vedere altrove: dal vastissimo Lago Titicaca alle piccolissime lagune dominate dai vulcani, dalle Cordigliere innevate alle formazioni rocciose delle Quebradas, dagli immensi Salares e dai deserti dell'altopiano andino alla rigogliosa vegetazione delle lungas: gli spazi, i silenzi, i colori sono tali da suscitare profonde emozioni. Un viaggio che si rivela di grandissimo interesse storico, culturale, paesaggistico e umano. La visita alle miniere d'argento in Bolivia, di rame in Cile con le vecchie fabbriche di salnitro e poi San Pedro de Atacama con il suoi paesaggi lunari. Infine il mistero della piccola isola di Pasqua agli antipodi lontana da tutto e da tutti, persa nell’immenso Oceano Pacifico.

Relatori: Angelo Franchi e Alessandra Sesia

08.01.2021 – Da definire

12.02.2021 – INDOCINA

L'Indocina è uno dei viaggi della "vita". Uno di quei viaggi che si devono fare per forza. Uno di quei viaggi che si continuano a vivere ogni giorno. In indocina c’è il mondo intero, in tutte le sue sfaccettature; La Natura, con le sue bellezze così straordinariamente affascinanti da non sembrare reali; La potenza dei suoi fiumi, che portano la vita e che trasformano il paesaggio dettando i propri ritmi. Quella stessa Natura che la fa da padrona in Laos, dove tutto è celato da rigogliosa vegetazione e silenzio in un’atmosfera di magica e religiosa sacralità. Ma l'Indocina è anche architettura: Prima fra tutti la meravigliosa Angkor, così bella da non poterla vedere fino in fondo; L’armoniosa architettura del Vietnam, con le sue splendide città imperiali come Huè, come la bellissima Hoi An illuminata dalle lanterne e come Hanoi, sintesi di tutta la storia di questo grande paese. Questa stessa architettura si trasforma per diventare meraviglia e grandezza nella bellezza dei templi di Luang Prabang, tutti adornati di oro e bassorilievi. L'Indocina è vitalità, è il sorriso della gente, il sorriso dei bambini, il colore dei mercati, la puzza del cibo, il traffico caotico delle grandi città, l'imperversare dei motorini. Ma è anche la sintesi di tutto ciò che vuol dire guerra. Quella guerra che ha fatto sparire un’intera generazione in ogni parte del Vietnam, ai monumenti devastati dai bombardamenti, alle campagne non coltivate ancora ricche di mine.

Relatore: Antonino Grassia

12.03.2021 – GIBUTI

Piccolo Paese grande poco meno della Lombardia, il Gibuti è una "terra di mezzo" nel Corno d'Africa che da millenni offre ospitalità alle popolazioni Issa e Afar. Queste etnie nomadi ancora oggi percorrono le terre gibutiane segnate da profonde cicatrici geologiche, attraversando paesaggi mozzafiato, laghi di magma solidificato, mari prosciugati e trasformati in deserti. Questo reportage vuole raccontare un Paese ancora poco conosciuto, spesso escluso dalle rotte turistiche: peculiarità naturalistiche uniche, barriere coralline incontaminate presidiate dai mastodontici squali balena, quel che resta di uno degli ultimi tratti di foresta primaria e ancora le basi militari internazionali e il campo profughi di Ali Adde dove molte, troppe vite si scontrano con la dura realtà della povertà e della privazione di ogni speranza.

Relatori: Massimiliano Mazzurana e Mariaelena Cosentino

09.04.2021 – ISOLE HAWAII

Le Hawaii sono l’arcipelago più isolato del mondo, a quasi 5000 km dal più vicino continente. Di origine vulcanica, le isole offrono paesaggi di straordinaria bellezza e varietà, da aride distese di lava a tratti di foresta pluviale, da verdi pascoli montani a spiagge bianchissime. Le Hawaii sono quindi un vero paradiso dell’outdoor consentendo di alternare attività marine e terrestri in ambienti e climi sorprendentemente diversi. La Big Island ovvero l’isola più estesa dell’arcipelago, la cui superficie da sola è maggiore di quella di tutte le altre isole, è caratterizzata da un clima molto particolare, essendo molto piovoso sulla costa orientale, dove domina la foresta pluviale, e aridissimo sulla costa occidentale coperta dalle antiche colate laviche del Mauna Kea. Due vulcani, il Mauna Kea e il Mauna Loa, entrambi alti più di 4.000 m, dominano l’isola e ne determinano il clima.

Relatore: Simone Renoldi

13.05.2021 – TRANSCANADA

Un immenso paese, il Canada, affacciato su due oceani. L’est con i suoi borghi ricchi di storia e le metropoli palpitanti: Montreal, Toronto. L’ovest, ancora adolescente, tutto natura e voglia di crescere, con uno sguardo all’Asia e uno al retaggio di una straordinaria cultura dei popoli nativi. In mezzo, una pianura sterminata, bagnata dai grandi laghi, sotto cieli incombenti, in cui galoppano enormi branchi di nuvole. Attraversare due volte il continente americano nelle latitudini più nordiche è ancora oggi un’avventura e una sfida cui Pino Lovo non si è sottratto, determinato, come sempre, a cercare la bellezza dovunque si trovi, che sia un volto umano o la stregata danza dell’effimere luci dell’aurora boreale. In fondo, all’angolo più estremo del continente, una terra ammaliante, l’Alaska, splendida e remota attira il viaggiatore alla continua ricerca dell’ultimo orizzonte. Due viaggi per complessivi otto mesi, 60.000 km percorsi sotto il manto dei cieli viventi.

Relatore: Pino Lovo

 

* Attenzione! questa serata è stata anticipata a Giovedì 09

11.06.2021 – NUOVA ZELANDA

Siete pronti per un’apnea? Un viaggio in Nuova Zelanda è questo. Un’apnea in una natura rigogliosa, vivace, colorata, spumeggiante, incontaminata, tutelata, amata, vergine e incredibilmente attraente. La Nuova Zelanda si offre a chi è capace di amarla e apprezzarla nella sua intimità, nei suoi silenzi, nella sua cristallina pulizia dei luoghi, nei cieli azzurri e nelle esalazioni delle aree vulcaniche che sanno offrire un ambiente ostile ma allo stesso tempo ospitale e rilassante. La Nuova Zelanda è da gustare con calma e a piccole dosi per apprezzare ogni minuto della sua ospitalità. Il Paese si sviluppa su un’area non molto vasta, poco meno della superficie dell’Italia, ma per la sua varietà è imbattibile in quanto a bellezza. Ci sono spiagge deserte lunghe centinaia di chilometri, profondi fiordi e baie raggiungibili solo via mare, vulcani attivi, geyser, sorgenti termali, grandi laghi, verdi colline, le montagne più alte dell’Oceania, ghiacciai che arrivano fino alla foresta pluviale, alberi kauri, secondi in grandezza solo alle sequoie, un fitto sottobosco con varie specie di felci, fra cui bellissime felci arboree alte fino a 15 metri.

Relatore: Antonino Grassia

 

Siamo ormai giunti al termine di una intensa programmazione ed ora è tempo di una meritata vacanza. Nell'augurarvi un'estate piena di viaggi interessanti in lungo e in largo per il globo, vi aspettiamo per l'inizio della nuova stagione di attività organizzate dall'Angolo dell'Avventura. Consultate le pagine del sito per avere gli aggiornamenti sul nuovo calendario.